15 Giu, 2020

Come scegliere un sistema di allarme per la casa

Chi decide di investire su un sistema di allarme per la casa spesso si sente impreparato. Non è un dispositivo comune, molte volte si rinuncia e ci si affida ad altri sistemi. L’ideale è trovare un rivenditore specializzato, in grado di consigliare la tipologia di allarme migliore in basa alla casa che deve proteggere e al budget a disposizione.

Lo sviluppo tecnologico ha ormai ampliato le possibilità di scelta e permette di valutare tra diversi modelli di sistema di allarme, con funzionalità avanzate e controllabili anche da remoto, ma come scegliere quello più adatto alle proprie esigenze? Prima di tutto, bisogna identificare due categorie: il sistema di allarme antifurto e quello anti-intrusione. Sono due concetti fondamentali per individuare quello che fa al caso nostro.

L’allarme antifurto è composto da un impianto che emette un segnale sonoro o luminoso o invia telefonate o notifiche sullo smartphone del proprietario di casa, per avvertire della possibilità di furto imminente: questo ha lo scopo di evitare e/o ostacolare il prelievo illecito di un bene. L’allarme anti-intrusione invece segnala l’ingresso di una persona non autorizzata in casa attraverso telecamere di video-sorveglianza e sensori di movimento: quindi rileva la presenza del ladro prima che si introduca, e a quel punto invia l’allarme.

Le tipologie di sistemi di allarme

Esistono poi due tipologie di sistemi di allarme, identificabili secondo la tecnologia: con fili (o cablati) e senza fili ovvero dotati di tecnologia wireless. Questi ultimi non hanno bisogno di cablaggio, comunicano via wireless con tutti i dispositivi, in un ambiente ottimizzato con la domotica: consigliamo questi ultimi, anche perché possono essere controllati da remoto direttamente tramite applicazioni mobile dedicate. I sistemi più utilizzati oggi sono sicuramente quelli senza fili: hanno costi inferiori, contrariamente a quanto si possa pensare, perché sono di facile installazione. Richiedono meno manodopera. E le componenti sono le stesse, quelle di sempre: la centralina senza fili, che elabora le informazioni dei vari elementi e le trasforma in allarme, e le sirene. Per scegliere il sistema di allarme, però, affidati ad esperti come Centin: l’ideale è valutare caso per caso. In linea di massima, una funzionalità da avere è quella dell’anti-jamming, cioè la capacità di prevenzione della saturazione della frequenza provocata dai ladri per bloccare ogni tipo di comunicazione.

Ricordiamo che esiste un Bonus per l’acquisto di sistemi di allarme. Approfittane: contattaci.

Trackback URL: http://www.centin.net/come-scegliere-un-sistema-di-allarme/trackback/